La vera storia del Petit Bistrot 27

Breve storia del Petit Bistrot 27.

Petit Bistrot 27

La vera storia del Petit Bistrot 27

 

È esperienza comune a tutti, quella di avere dei ricordi legati ad un profumo, ad un suono, una musica ed anche ad un sapore.

Così, il profumo dei tigli ci può ricordare una sera speciale di una lontana primavera, una canzone ormai fuori moda ci può ricordare un amore … e un piatto di spaghetti al tonno può ricordare l’infanzia. Questo almeno è quello che è capitato a me, qualche anno fa. Del resto, sono quasi sempre le cose più semplici della vita che hanno legate a sé le esperienze più preziose.

Così, è stato davanti ad un piatto di spaghetti al tonno che è tornato alla mia mente un ricordo particolare di mio nonno materno, Alfeo, un ricordo felice, legato agli odori e ai sapori della sua cucina; ed è così che ho ricordato come gli spaghetti al tonno preparati da lui avessero un profumo particolare, un profumo di pangrattato.

Così, ho chiesto a mia mamma se fosse vero,se ricordavo davvero bene o se fosse solo una mia particolare suggestione, ma lei mi ha risposto fieramente che sì, suo padre – il babbo, come lo chiamiamo noi in Romagna - per completare la ricetta aggiungeva del pane grattugiato profumato.

Ho compreso allora e continuo a comprendere adesso l’orgoglio dietro alla sua risposta; orgoglio che si mischia all’affetto e alla gratitudine, per quegli uomini e quelle donne che, nonostante spesso avessero tante bocche da sfamare e non sempre i mezzi necessari per farlo, erano capaci di fare ogni cosa con amore, mettendoci il cuore, perché i loro figli avessero sempre e comunque qualcosa di buono da mangiare.

E sono stati questo amore, questa cura, questa dedizione ad avvolgermi come una calda coperta- una specie di coperta di Linus la cui trama è tessuta dal filo dei ricordi migliori- facendomi desiderare di fare sperimentare anche ad altri questa strana alchimia, di regalare anche ad altri qualcosa preparato col cuore.

Per questo motivo, ho iniziato ad accarezzare l’idea di aprire una gastronomia e questa idea ha trovato il più acceso sostenitore in mio marito.

È lui che mi ha supportata, ed è con lui che ho preso la decisione di ridurre la superficie di vendita del nostro negozio – potrei dire di sacrificare un po’ dello spazio che dedicavamo a vendere prodotti già pronti per fare spazio a qualcosa che fosse solo nostro – ed è così che è iniziata la storia del Petit Bistrot 27.

Ogni pietanza che prepariamo al Bistrot 27 parla di un’emozione, ed è la voglia di comunicare agli altri la stessa che è dietro ad ogni nostra scelta: dalla scelta delle materie prime al loro combinarsi insieme, quello che cerchiamo ogni volta è di fare scoprire quel gusto familiare, confortevole, il gusto di quel cibo preparato col cuore. Potrei dire che ogni volta che una persona si ferma da noi a mangiare, è come se spalancassimo per lui la porta della nostra casa, per farlo entrare con noi nel suo tepore.

Per essere fedeli a questo, le nostre ricette sono ancora le stesse che la Zdora Maria ha tramandato alla Zdora Cheffa Anna, che con le sue sapienti mani trasforma le migliori materie prime in magico Comfort Food.

Del resto, questo è quello che le nostre zdore hanno sempre fatto: anima e vita della casa, le potevi trovare ad ogni ora del giorno – e a volte anche della notte – impegnate a “fare”; apparentemente mai stanche, sempre col sorriso buono, a chiedere se per caso non ci fosse qualcosa di particolare che ti sarebbe piaciuto mangiare.

Il tuo feedback è prezioso
Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Naviga in questa sezione:
« Il decalogo del Petit Bistrot 27

Articoli correlati (da tag)

Perchè sceglierci

Comfort Food

Siamo gli unici che proponiamo i veri piatti del Comfort Food

Tradizione

L'essenza della cucina Romagnola con pasta fatta in casa a mano

Genuinità

Genuinità e trasparenza davanti ai tuoi occhi con la cucina a vista

Takeaway

Sfizioso cibo da mangiare anche mentre fai una passeggiata

Slider

Dove siamo

50 metri dal mare

Guarda la cartina

mappa bistrot27 scritta

Petit Bistrot 27 di Erika Ercolani - Viale Regina Margherita 147 - Rimini - (+39) 0541 370263Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - P. IVA 03171720406
Informativa Privacy e Cookies

 

Powered by Riweb - Rimini Web Agency login w